Materiali e durabilità – L’acciaio inossidabile

12 febbraio 2021
materiali-e-durabilita-lacciaio-inossidabile-Lineevita

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (159 rating, 32 votes)

Post RatingLoading...
MATERIALI E DURABILITÀ – L’ACCIAIO INOSSIDABILE

Gli acciai inossidabili, o acciai Inox (dal francese inoxydable), o Stainless Steel dall’inglese (acciaio “senza macchia”) sono materiali caratterizzati da una superiore resistenza alla corrosione, in determinati ambienti, rispetto ai comuni acciai non legati (e.g. acciaio al carbonio).

Tale capacità è dovuta principalmente alla presenza in lega di piccolissime quantità di carbonio (<=0,07%) e alla presenza del cromo (contenuto minimo pari ad almeno il 12%), che assieme agli altri elementi in lega (e.g. nichel), è in grado di reagire facilmente con l’ambiente circostante e di formare un sottile strato protettivo di ossido che funge da barriera protettiva nei confronti dell’ambiente circostante garantendo una elevata resistenza alla corrosione (in determinate condizioni).

Gli acciai inossidabili si dividono, in funzione della loro costituzione strutturale, in tre grandi famiglie:

  • austenitici;
  • ferritici;
  • martensitici;
  • duplex (austeno-ferritici).

 

Acciaio Inox – Una garanzia sempre?

No. Sarebbe un grave errore ritenere che gli acciai inossidabili possano sempre garantire elevate resistenze alla corrosione indipendentemente dagli ambienti e dalle condizioni al contorno in cui sono collocati.

La resistenza alla corrosione degli acciai inox dipende infatti da molti fattori, tra cui:

  • le condizioni intrinseche del materiale (principalmente dalla loro costituzione analitica e strutturale);
  • la tipologia di ambiente entro cui si trovano;
  • le modalità con cui questi sono accoppiati tra con altri materiali;
  • le vicende tecnologiche alle quali sono stati sottoposti;
  • le condizioni di messa in opera;
  • le caratteristiche geometriche.

Va inoltre sottolineato che, il fenomeno della corrosione per gli acciai inossidabili, quando si presenta, assume forme per la maggior parte delle volte differenti rispetto a quanto accade ad esempio per gli acciai non legati, dove la corrosione determina la formazione di prodotti rossastri molto evidenti. 

Se osservate attentamente, le tipologie di corrosione per gli acciai inossidabili si possono presentare in maniera molto differente e quindi risulta di fondamentale importanza conoscere quali sono le cause e i meccanismi che ne regolano i processi. Tra queste, le tipologie più pericolose sono solitamente quelle che danno vita a fenomeni corrosivi localizzati che possono dar luogo alla formazione di cricche, fori e fessurazioni.

Conclusione

È di fondamentale importanza, in fase di progettazione del sistema anticaduta, scegliere correttamente i prodotti (e il materiale) in funzione dell’ambiente e dalle condizioni al contorno in cui questi dovranno operare.

È prioritario monitorare lo stato di salute dei dispositivi di ancoraggio e dei sistemi anticaduta attraverso gli interventi di ispezione periodica eseguiti da personale competente autorizzato secondo le periodicità prescritte dal Fabbricante. A fronte dell’esito dell’ispezione periodica e in funzione dello stato di avanzamento degli eventuali fenomeni corrosivi rilevati, potrebbe essere necessario sostituire gli elementi ossidati.

 

 


NEWSCORRELATE
da-bergamo-a-dubai-una-ventata-di-freschezza-per-spider-linee-vita-Lineevita

Da BERGAMO a DUBAI: una ventata di freschezza per Spider linee vita

Leggi tutto
formazione-spazi-confinati-a-chi-e-rivolta-durata-e-corsi-Lineevita

Formazione spazi confinati: a chi è rivolta, durata e corsi

Leggi tutto
lavori-in-quota-normativa-e-valutazione-di-rischio-Lineevita

Lavori in quota: normativa e valutazione di rischio

Leggi tutto
Richiedi subito aiuto a un nostro esperto Rispondiamo in 4 ore lun-ven | 8.30-12.30 | 14.00-18.00
* Campi obbligatori