Materiali e Durabilità – Acciaio zincato

05 febbraio 2021
materiali-e-durabilita-acciaio-zincato-Lineevita

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (87 rating, 19 votes)
Loading...

 

La zincatura

La zincatura è il processo con cui viene applicato un rivestimento di zinco su un manufatto metallico, generalmente di acciaio al carbonio, per proteggerlo dal fenomeno corrosivo a cui sarebbe soggetto se direttamente esposto all’ambiente atmosferico.

Il processo di zincatura può avvenire secondo diversi processi tra cui i più comuni sono:

  • zincatura a caldo;
  • zincatura a caldo continua;
  • zincatura elettrolitica;
  • zincatura a freddo;
  • zincatura a spruzzo.

Lo zinco viene utilizzato come rivestimento poiché possiede una “nobiltà pratica” inferiore rispetto a quella dell’acciaio al carbonio e quindi, quando esposto in ambiente atmosferico, si corrode preferenzialmente rispetto al materiale base. La corrosione dello strato di zinco determina la formazione di prodotti di corrosione voluminosi che creano uno strato di ossido compatto. Tale strato va quindi a creare una vera e propria barriera che protegge il materiale base dagli agenti atmosferici dell’ambiente circostante.

Tuttavia, quando il rivestimento di zinco viene meno, ad esempio a causa di fenomeni meccanici come urti, incisioni, abrasioni o a causa di esposizione prolungata a condizioni atmosferiche particolarmente aggressive, viene meno anche l’effetto barriera e il fenomeno corrosivo comincia ad interessare il materiale base. In tal caso, la corrosione del materiale base determina (per l’acciaio al carbonio) la formazione di prodotti di corrosione rossastri dalla consistenza pulverulenta (comunemente noti con il termine “ruggine”). L’avanzare della corrosione può determinare, in funzione di diversi fattori tra cui l’aggressività dell’ambiente, la perdita di spessore del materiale e la conseguente diminuzioni delle proprietà meccaniche del prodotto, con potenziali rischi di sicurezza legati all’utilizzo dei dispositivi di ancoraggio che costituiscono il sistema anticaduta.

Conclusione

È di fondamentale importanza monitorare lo stato di salute dei dispositivi di ancoraggio e dei sistemi anticaduta attraverso gli interventi di ispezione periodica eseguiti da personale competente autorizzato secondo le periodicità prescritte dal Fabbricante. A fronte dell’esito dell’ispezione periodica e in funzione dello stato di avanzamento degli eventuali fenomeni corrosivi rilevati, potrebbe essere necessario sostituire gli elementi ossidati.


NEWSCORRELATE
d-lgs-81-08-lavori-in-quota-Lineevita

D.lgs 81/08 : lavori in quota

Leggi tutto
ot23-anno-2023-contributo-al-miglioramento-della-sicurezza-Lineevita

OT23 Anno 2023: Contributo al miglioramento della sicurezza

Leggi tutto
accordo-inl-inail-passi-in-avanti-in-tema-di-vigilanza-e-prevenzione-Lineevita

Accordo INL – INAIL: Passi in avanti in tema di vigilanza e prevenzione

Leggi tutto
Richiedi subito aiuto a un nostro esperto Rispondiamo in 4 ore Oppure chiamaci lun-ven | 8.30-12.30 | 14.00-18.00
NUMERO VERDE 840 000 414 GRATUITO
LINEE FISSE +39 0363 938 882 - +39 0363 998 894